Hope, la tartaruga con una grave malformazione

Hope, speranza, è il nome della piccola tartaruga albina nata con una rara malformazione che riduce di gran lunga le sue possibilità di sopravvivere.

In veterinaria non esiste neppure un nome per la patologia della piccola Hope, si può definire come l’equivalente dell’ectopia cordis per gli esseri umani, ovvero una malformazione genetica che nella maggior parte dei casi risulta fatale nei primi giorni di vita.

Hope è nata con il cuore esterno al carapace, è una condizione estremamente rara ma nonostante la pericolosità del caso continua a battere e dare vita alla piccola tartaruga. La sua storia è stata resa pubblica su Instagram dal suo proprietario, Michael Aquilina, (AquaMike su Instagram), ventinovenne del New Jersey, che ha deciso di postare le foto di Hope sul noto social.

Michael ha ricevuto Hope in regalo da un’amica e probabilmente non avrebbe mai pensato che un piccolo essere come questo potesse cambiargli così radicalmente la vita. Infatti in poco tempo Hope è diventata famosa grazie alla potenza del social, ai migliaia di repost e like e i commenti degli utenti commossi da un tale prodigio della natura. Il cuore esposto infatti espone la tartaruga ad un grande pericolo, ogni suo movimento potrebbe essere fatale.

Michael cerca in tutti i modi di proteggere la sua piccola amica, ha così predisposto un terrario dove il rettile può muoversi liberamente, nonostante la sua fragilità, lontano da infezioni e possibili ferite. Viene assistita dagli esperti dello ZooMed Laboratories, che forniscono gratuitamente cibo, medicine e visite per la sua sopravvivenza. Il suo nome non è un caso, superati i primi giorni critici si spera che possa continuare a vivere sana e forte.

Il giovane americano ha voluto condividere con i suoi followers questa storia per infondere coraggio e voglia di vivere alle persone. Aggiorna regolarmente gli utenti sulla salute di Hope con foto e post tramite i suoi social, con l’intento di lanciare un messaggio: ogni vita deve essere difese, che sia di un uomo, di un animale o di una piccola e indifesa tartarughina. Un messaggio che cerca di diffondere anche con magliette che riportano la figura della tartarughina, acquistabili sullo store del suo sito… Una mossa che rende le sue intenzioni forse meno lodevoli, ma non quelle di Hope che lotta per la vita.

Si può dire che la piccola Hope sia diventata una vera e propria influencer, mostrando sempre la sua parte migliore, ovvero il piccolo cuore che fragile non smette di pulsare e darle vita.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.