Koko, il gorilla che sapeva parlare con il linguaggio dei segni

Koko era il gorilla che sapeva parlare con il linguaggio dei segni. Sapeva usare in modo appropriato oltre 1000 segni ed esprimere pensieri complessi.

Koko, il gorilla che sapeva parlare con il linguaggio dei segni

Koko è nata nel 1971 allo zoo di San Francisco, ha vissuto la maggior parte della sua vita a Woodside, in California, presso la riserva della Gorilla Foundation.

Secondo la sua istruttrice Francine Patterson, aveva realmente una intelligenza particolare. A 19 anni superò il ‘test dello specchio’, ossia dell’auto-riconoscimento, una prova fallita da molti gorilla.

Patterson espone simultaneamente Koko all’inglese parlato fin dalla tenera età, per questo era in grado di capire circa 2000 parole di inglese parlato. Oltre ai segni, era in grado di comprendere l’umorismo, inoltre inventò lei stessa nuovi segni per comunicare nuove parole.

Koko diventò famosa al pubblico quando si prese cura di un gattino e creò un nome per lui.

Nel 1983 il gorilla chiese un gatto per Natale, quando le fu regalato un gattino di pezza non  ci giocò e risposte con segni che esprimevano tristezza. Nel luglio 1984  nel giorno del suo compleanno scelse da una cucciolata di gattini abbandonati, un gattino grigio,  Koko lo chiamò All Ball. Fu felicissima, si prese cura del gattino come se fosse stato un piccolo gorilla. I ricercatori dissero che si prese cura di All Ball in modo amorevole.

koko il gorilla
Koko, il gorilla che sapeva parlare con il linguaggio dei segni (jeremybutterfield.wordpress.com)

Credevano che l’educazione di Koko al gattino e le abilità acquisite giocando con le bambole sarebbero state d’aiuto nell’apprendimento di Koko su come allevare una prole.

Nel dicembre 1984, All Ball fu ucciso da un’auto. Quando Patterson lo comunicò a Koko ha firmato “Male, triste, cattivo” e , ‘’piangere, cipiglio, tristezza”. La sua educatrice ha anche riferito di averla sentito emettere un suono simile al pianto umano.

Nel luglio 2015, per il suo compleanno scelse due gattini, li chiamò Miss Black e Miss Gray.

A dare notizia della morte del gorilla avvenuta il 19 Giugno 2018 è stata la Gorilla Foundation ‘La Gorilla Foundation è oggi triste nell’annunciare la dipartita della nostra amata Koko’ ‘la sua empatia e la sua capacità di comunicare sono riusciti ad aprire le menti e i cuori di milioni di persone in tutto il mondo. Era amatissima e ci mancherà davvero molto’.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.