Pinguini in posa per un selfie, anche loro al passo con i tempi!

Anche i pinguini si divertono a fare i selfie, date un’occhiata a queste divertenti immagini!

Eddie Gault è nato e cresciuto in Australia, ma la sua passione lo ha portato lontano dalla patria verso i gelidi venti dei poli. Ed è grazie a questo e alla sua ultima spedizione in Antartide che ora possiamo ammirare questo divertente book fotografico.

L’immagine è stata catturata presso l’Auster Rookery nei pressi della stazione di ricerca dell’Australia Mawson Antarctic, la prima stazione continentale in Australia e la più lunga stazione operativa ininterrotta a sud del Circolo Antartico.

pinguini
Il selfie dei pinguini (Image credits Australian Antarctic Program / Eddie Gault)

Sembrerebbe che questo selfie sia stato il prodotto di un fortunato incidente. Gault ha lasciato la macchina fotografica sul ghiaccio durante la visita alla colonia, e presto lo strano oggetto ha attirato gli uccelli, curiosi di scoprire cosa fosse.

“Non ci volle molto prima che gli uccelli curiosi cogliessero l’occasione per un selfie”, ha spiegato la divisione antartica australiana.

Un pinguino si è avvicinato alla macchina fotografica, l’ha rovesciata e poi ha guardato dritto nell’obiettivo. Probabilmente stava guardando la sua immagine riflessa sulla lente. Presto si è unito a lui un altro pinguino realizzando questo simpatiche foto.

Questi pinguini amanti dei selfie sono pinguini imperatori (Aptenodytes forsteri). Sono i più grandi pinguini del gruppo e sono originari dell’Antartide. Sono anche gli unici esseri conosciuti per riprodursi durante l’inverno antartico, quando le temperature possono scendere fino a un gelido -50 ° Celsius (-58 ° Fahrenheit).

Migliaia di pinguini considerano Auster Rookery la loro casa e vengono qui per trovare una compagna e allevare i loro pulcini. È una delle circa 40 colonie di questo tipo nel continente dell’Antartide. Uno degli obiettivi centrali del programma dell’Antartide australiana è quello di studiare la vita di questi pinguini e capire come le attività umane li riguardano. Purtroppo anche questa specie sta passando tempi molto duri a causa dei cambiamenti climatici.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.