Il mondo animale è affascinante, pieno di meraviglie e stranezze che caratterizzano ogni specie. Ognuno ha il suo animale preferito, quello di cui non si stanca mai di vedere le foto sul web, e che magari ha fortuna di avere a casa. Ma tutti loro sanno lasciare a bocca aperta! Vediamo 8 curiosità sugli animali che forse non consoci.

8 curiosità sugli animali che forse non sai

I cani hanno più neuroni dei gatti

Uno studio dall’americana Vanderbilt University ha eseguito il primo censimento delle cellule nervose presenti nella corteccia cerebrale di otto specie di carnivori, sia domestici che selvatici. I cani sembrerebbero avere più neuroni rispetto ai gatti, anche se questo non significa che ne corrisponda una maggiore intelligenza.

La lingua ruvida dei gatti a cosa serve?

La lingua ruvida dei gatti non serve solo a mangiare, ma le papille filiformi della sua lingua servono a mantenere il manto in perfetto stato. I gatti infatti sono soliti leccarsi il pelo per eliminare i peli morti, pettinare quelli sani.

La giraffa non ha le corde vocali

Nonostante il collo lunghissimo che la caratterizza, la giraffa non ha le corde vocali. Proprio la lunghezza del collo rende necessario un riadattamento anatomico affinché il sangue, dal cuore possa raggiungere il cervello che si trova molto in alto. Questo spiega l’assenza delle corde vocali e della lingua di colore blu. Possono comunque emettere suoni.

Delfini
Delfini. Photo credit. Yale Cohen by unsplash,com

I delfini si chiamano per nome

Proprio come nelle prime popolazioni umane, sembra che i delfini utilizzino etichette vocali individuali per mantenere il riconoscimento all’interno di strutture sociali complesse. Non è chiaro se questo comportamento è limitato solo ai delfini tursiopi.

Anche i delfini si chiamano per nome!

Le formiche maschio non hanno padre

La formica regina, una volta deposte le uova, riceve la visita della formica maschio che ne feconderà una parte dando vita a formiche femmine. La parte di uova non fecondate invece daranno vita a formiche maschio.

I pulcini comunicano quando sono nell’uovo

Prima di nascere, il pulcino all’interno del suo uovo, riesce a comunicare con mamma chioccia e con i fratellini attraverso suoni speciali che attraversano lo strato del guscio.

Perché i gatti odiano fare il bagno?

I gatti trascorrono la maggior parte del tempo a lavare il proprio mantello. In questo modo, rilasciano su di esso odori che servono non solo a comunicare con altri felini, ma anche a marcare il proprio territorio. Per questo motivo, qualsiasi altro liquido, scorrendo sul loro pelo, toglie gli odori da loro rilasciati e ciò non è affatto una sensazione piacevole.

10 imperdibili curiosità sui gatti!

Mai tagliare i baffi al gatto!

Sono 24, raggruppati in unità da 4 e servono per misurare le distanze. Non si tratta affatto di peli, ma di terminazioni nervose indispensabili per sondare l’ambiente e, con il supporto del suo olfatto finissimo, il gatto riesce ad acutizzare ed identificare qualsiasi odore.



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome