Come fanno i gufi a girare la testa di 270 gradi?

come fanno i gufi a girare la testa
Gufo. (Caroline Ebinger by unsplash.cm)

I gufi sono animali affascinanti ma la loro caratteristica più straordinaria è che sanno girare la testa di 270 gradi.

Come fanno i gufi a girare la testa di 270 gradi? A quanto pare, le ossa dell’uccello e le strutture vascolari sono abbastanza intelligenti da consentirglielo a differenza nostra.

Il fatto è che un gufo da caccia ha gli occhi in una posizione fissa all’interno del suo cranio; quindi, per vedere il più possibile, l’uccello deve girare la testa in questo modo. Il fatto di avere 14 ossa nel collo rispetto alle 7 che abbiamo noi umani sicuramente aiuta, ma la cosa straordinaria è un’altra.

come fanno i gufi a girare la testa
Gufo. (Caroline Ebinger by unsplash.cm)

Il modo in cui l’animale gestisce il flusso di sangue ossigenato verso il suo cervello è decisamente notevole. Per gli umani le grandi arterie della carotide sono sul lato del collo, quindi quando si gira la testa, sono sotto stress. Nel gufo, sono al centro del collo, quasi davanti alla spina dorsale. La sollecitazione e il danno indotti dalla rotazione sono quindi notevolmente ridotti. Ma questo non è unico per i gufi: molti altri uccelli mostrano questa proprietà.  Ciò che li rende davvero unici è la grandezza delle cavità all’interno delle ossa del collo.

Un’altra scoperta significativa è che hanno ampi segmenti nelle loro carotidi appena sotto la base del cranio. I ricercatori hanno scoperto che potevano espandersi e riempire un serbatoio di sangue.

Leggi anche: Perché i cuccioli di cane e la loro dolcezza ci spingono ad amarli di più? Ecco cosa dice la scienza


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome