Nei racconti epici Le storie che riguardano i draghi parlano di creature dall’aspetto terribile. Dei rettili troppo cresciuti, insomma. Nei cartoni animati per i bambini i draghi sono per la maggior parte amici gentili, eroi o al contrario dei veri fifoni. Ma nella realtà come sono? Conosci il segreto mortale del drago di Komodo? Scoprilo con noi!

Chi è il Drago di Komodo?

drago di Komodo
Il drago di Komodo e la sua saliva mortale (foto by Pixabay)

Il drago di Komodo è un animale molto particolare che esiste da milioni di anni ma che solo da qualche secolo è divenuto noto all’uomo. Ma chi è questo drago?

Il drago di Komodo è un rettile che può raggiungere i 2/3 metri di lunghezza per circa 150 kg. Si tratta, quindi, di un lucertolone dalle grandi dimensioni, tra le più grandi sulla terra. La testa di questo rettile appare lunga ed appiattita, che termina con un muso arrotondato. Il suo corpo, come quello di molti altri rettili, è ricoperto di squame ed ha una grande e lunga coda assai muscolosa, tanto da essere un’arma.  Anche se questo rettile si presenta goffo e pesante, per brevi scatti può raggiungere i 2° km/h, soprattutto quando si tratta di mangiare!

Ad oggi questo animale è tra le razze protette, si possono trovare in libertà soprattutto nella zona delle piccole isole della Sonda. Il clima di queste zone è quello di cui hanno bisogno queste lucertolone. Sono stati censiti una media di 3000 e 5000 esemplari, presenti sulle isole di Komodo. Ma il problema che si sta presentando e che sta mettendo a rischio estinzione questi retti è la scarsità di femmine in grado di deporre uova. Ma non solo, anche noi uomini abbiamo le nostre colpe: difatti, il bracconaggio e l’invasione umana hanno messo il pericolo l’intera razza.

Cosa mangia il drago di Komodo?

Il drago di Komodo è particolarmente noto per la sua abbondante fame, infatti, giornalmente è in grado di ingerire un’enorme quantità di cibo. Si è stimato che può arrivare a mangiare cibo pari all’80% del proprio peso corporeo con un solo pasto.

Questo drago è un animale prettamente carnivoro e un predatore molto abile e pericoloso. Difatti, nell’arcipelago in cui vive è tra le specie predominanti e mangia di tutto: carogne, cervi, maiali, draghi più piccoli e perfino grossi bufali d’acqua e uomini.

La strategia di caccia del drago di Komodo si basa prettamente sulla mimetizzazione. Il rettire resta ben nascosto in attesa della preda perfetta, sulla quale si fionda con un agile balzo. Per i suoi attacchi utilizza soprattutto gli affilati artigli e la fitta dentatura. I suoi denti possono essere paragonati a quelli di uno squalo.

La micidiale saliva del drago di Komodo

Il drago di Komodo, oltre ad essere noto per essere uno dei predatori più imponenti, è famoso per la sua letale saliva. Infatti, la saliva di questo rettile è densa di batteri, per la precisione contiene più di 50 varietà differenti di batteri. Questa saliva uccide un animale ed anche un uomo avvelenandolo fino all’ultima esalazione che avviene solitamente entro le 24 ore.

Questa loro “arma segreta” li aiuta nella caccia per il cibo. Infatti, una volta contagiata la preda, anche se in fuga e ipoteticamente salva, viene pedinata dal predatore in attesa che la saliva velenosa faccia effetto. Infine, una volta che la preda muore, il drago di Komodo si affida al proprio olfatto per localizzare il cadavere e banchettare.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.