Sempre più persone scelgono un coniglio come animale domestico da tenere e coccolare in casa. Che sia nano o di dimensioni regolari, occorre comunque avere delle accortezze per allevare un coniglio in casa. Ecco alcuni consigli!

Consigli per allevare un coniglio in casa

Avere un coniglio in casa può sembrare meno impegnativo di un cane o un gatto, ma necessita comunque di alcune attenzioni per permettergli di vivere bene in un habitat che non è il suo.

Leggi anche “Coniglio domestico, di cosa ha bisogno per vivere bene?

allevare un coniglio in casa
Consigli per allevare un coniglio in casa (pixabay.com by K-Nyaka)

La scelta della conigliera

Prima di tutto, dobbiamo scegliere una conigliera adatta alle dimensioni del piccolo animale peloso! Che sia nano o di dimensioni regolari, il coniglio ha bisogno di una conigliera ampia che gli permetta di muoversi liberamente e con una base estraibile per facilitarne la pulizia e la manutenzione.

Il fondo della gabbia va coperto con una lettiera adatta ai roditori. No a trucioli, segatura o sabbia per gatti. Si consiglia di pulire la lettiera ogni giorno per una perfetta igiene.

Anche il posizionamento della conigliera è importante. Il coniglio è un animale delicato, quindi occorre evitare di posizionare la nuova casetta in punti freddi o vicino a spifferi di aria. Scegliere un ambiente luminoso con una temperatura costante, per evitare raffreddori e altre malattie.

Alimentazione del coniglio

Per un’alimentazione adatta al tuo coniglio, in commercio esistono diverse tipologie di alimenti secchi, specifici per i conigli. Lasciati consigliare dal tuo veterinario qual è quello più adatto al tuo amico peloso!

Ma non dimenticare che i conigli sono animali erbivori, quindi non fargli mai mancare qualche foglia di insalata fresca, le carote, il sedano o il finocchio. Da alternare occasionalmente con qualche spicchio di mela o di un altro frutto. Non esagerare con le quantità per evitare che il coniglio vada incontro al sovrappeso. E’ importantissimo lavare accuratamente tutte le verdure ed asciugarle prima di dargliele.

Inoltre, il coniglio dovrà avere sempre a disposizione una ciotola con acqua fresca e un po’ di fieno.

Cibi da evitare assolutamente: gli alimenti inadatti sono il pane, i grissini e altri farinacei. Gli amidi in essi contenuti possono causare patologie intestinali anche gravi.

Consigli per conoscere il proprio coniglio

Per far ambientare in casa il nuovo arrivato occorrerà qualche giorno, e poi basterà seguire i suoi comportamenti per capire se si sta trovando bene in quell’ambiente. Ad esempio:

  • Se lo trovate sdraiato con le zampe distese significa che è completamente rilassato e si sta riposando.
  • Invece, se si piazza sulle zampe sollevate e tiene la codina in posizione orizzontale vuol dire che qualcosa lo innervosisce o lo spaventa.
  • Se lo vedete ingerire le proprie feci non spaventatevi: anche se la cosa vi farà inorridire, il veterinario vi confermerà che si tratta di un comportamento possibile, dovuto alla particolarità del suo intestino e alla necessità di garantirsi l’apporto di alcune vitamine.

Non dimenticare di consultare il veterinario per avere informazioni riguardo le vaccinazioni necessarie e l’eventuale sterilizzazione.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.