E il coccodrillo come…dorme?

Una famosa canzone si interroga sul verso del coccodrillo, ma questo animale suscita la curiosità di molti anche per altre sue abitudini. Ad esempio, chi sa come dorme il coccodrillo?

E il coccodrillo come dorme?

coccodrillo
Curiosità sui coccodrilli (foto by pixabay)

Molti sono gli animali che assumono posizioni o abitudini particolari durante il sonno. Come tanti altre specie, cani, caimani, delfini o uccelli, anche il coccodrillo dorme assumendo un’abitudine che aiuta a restare vigili. Infatti, il coccodrillo dorme con un occhio aperto. Alcune ricerche effettuate con alcuni esemplari in libertà, difatti, hanno portato alla luce il modo bizzarro in cui questi rettili schiacciano il loro pisolino. Dalle ricerche, quindi, è emerso che questo rettile, come altri, si lasciano cullare da Morfeo lasciando però metà cervello ben attivo agli stimoli esterni.

Perché il coccodrillo dorme con un occhio aperto?

coccodrillo
E il coccodrillo come dorme (foto by pixabay)

Gli esperti spiegano il motivo per cui il coccodrillo dorme con un occhio aperto. Difatti, i coccodrilli hanno un sonno uni-emisferico. Ciò significa che, in pratica, questi rettili fanno riposare un emisfero cerebrale alla volta. Mentre una parte del loro cervello riposa, lascia sveglia l’altra metà. In questo modo, l’animale è sempre attivo reagendo ad ogni stimolo esterno e possibile pericolo.

Questa loro abitudine, quindi, nasce dal bisogno di essere in allerta ad ogni potenziale pericolo. Ad esempio, se nelle vicinanze del loro luogo di riposo si aggira una qualsiasi forma di essere vivente, il rettile lo segue con l’occhio vigile. Così facendo, la parte del cervello attiva, permette al coccodrillo di reagire ed agire nell’immediato.


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome