Sai come comunicano gli animali?

La comunicazione fra animali avviene attraverso un loro ben preciso linguaggio che consiste in una serie di segnali visivi, sonori, olfattivi e tattili. Scopriamo insieme come comunicano gli animali.

Come comunicano gli animali?

Gli animali di una stessa specie, sia che vivano in gruppi organizzati sia che conducano una vita solitaria, hanno bisogno di comunicare tra loro per scambiare informazioni su tutto ciò che è fondamentale per la loro stessa sopravvivenza, la ricerca del cibo, la conquista e la difesa del proprio territorio, la ricerca del partner per la riproduzione, L’allevamento e la difesa dei piccoli, la ricerca di aiuto eccetera. In che modo soddisfano questo bisogno, cioè, come comunicano gli animali?

Come comunicano gli animali
Come comunicano gli animali? (pixabay.com by Free-Photos)

I segnali visivi

Sono segnali visivi i colori, i disegni sul corpo, la variazione della forma del corpo, i segnali luminosi, particolari gesti e atteggiamenti che gli animali manifestano per comunicare una loro esigenza.

Ad esempio, il pavone mette in mostra la sua coda colorata per comunicare l’intenzione di accoppiarsi. La Falena dispiega le ali mostrando due macchie simili a occhi minacciosi per spaventare il nemico. Il maschio della fregata gonfia una vistosa sacca rossa per attirare la femmina.

I segnali  sonori

Sono segnali sonori i suoni, i rumori e il canto con cui gli animali comunicano quando i segnali visivi sono poco percettibili, al buio o in caso di grande distanza.

Ad esempio, il pettirosso, come tutti gli uccelli, canta per comunicare il possesso di un territorio. La rana gracida per comunicare il periodo degli amori. La marmotta fischiando comunica la presenza di un pericolo.

I segnali olfattivi

Sono segnali olfattivi la produzione e l’emissione di sostanze chimiche, dette feromoni, che servono per segnalare la proprietà di un territorio, il periodo degli amori, uno stato di pericolo.

Ad esempio il cane con l’odore della sua urina segna il territorio. Le formiche con diversi odori emessi dalle antenne comunicano la pista per raggiungere il cibo o un pericolo. La pecora lecca il suo piccolo per impegnarlo del proprio odore e quindi riconoscerlo nel gregge.

I segnali tattili

Sono segnali tattili gli accarezzamenti e i contatti fisici con cui gli animali, soprattutto quelli che vivono in gruppo, comunicano particolari esigenze.

Ad esempio, i piccoli del Gabbiano toccano la macchia rossa sul becco dei genitori per essere imbeccati. Le scimmie spulciando si rafforzano i legami e mantengono l’ordine del gruppo.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.